Dal 27 settembre al 3 febbraio

Chagall, colore e magia

Una mostra a cura di Dolores Duràn Úcar

Asti, Palazzo Mazzetti

Chagall, colore e magia

“Se creo qualcosa usando il cuore, molto facilmente funzionerà;
se invece uso la testa sarà molto difficile.”
Marc Chagall

La struttura espositiva segue un ordine cronologico e, allo stesso tempo, si focalizza sui grandi temi d’interesse per l’artista, dalla religione, all’amore, al suo rapporto con i poeti o la guerra.

In questo tour riconosciamo composizioni complesse in cui appare già visibile quell’universo completamente nuovo e unico creato da Chagall; un mondo poetico, fantastico o sognato, in cui tutto è possibile, e in cui mescola i ricordi della sua giovinezza e il suo innato senso del colore con la geometria e la decomposizione delle forme delle avanguardie.

Il percorso della mostra si suddivide in tre sezioni:

– Sogni, favole e religione
– La via della poesia
– Guerra ed esodo

La mostra è a cura di Dolores Durán Úcar, curatrice indipendente e critica d’arte.

Sogni, Favole e Religione

Sogni, favole e religione inizia quando l’artista ritorna a Parigi negli anni ‘20, dopo la sua esperienza rivoluzionaria in Russia. Passando attraverso il suo periodo di esilio forzato negli Stati Uniti, fino al ritorno in Francia negli anni Cinquanta. Le opere esposte, mostrano la sua maestria nell’uso del colore; i toni vibrano con intensità diverse, esaltando il contenuto dei dipinti: blu, verdi, rossi o gialli danno vita ai personaggi, reali o fantastici, che popolano il loro particolare universo. Un mondo che non finisce mai di stupirci, basato su storie vissute o immaginate: un vaso con fiori, un gallo, una coppia innamorata, una donna nuda, un clown o una vasta gamma di animali favolosi, che popolano queste complesse composizioni.

Negli anni Chagall ha realizzato dipinti chiaramente ispirati a questi stessi temi, di cui una selezione completa è in questa sezione: La cruche aux fleurs, Le reve, Le coq violet, Grand bouquet rouge, Grand nu or L’ane a la table. Quest’ultimi appaiono insieme ad un’edizione di The Fables. È anche ampiamente rappresentato uno dei suoi temi classici, la religione, attraverso Les Sept Péchés.

La Via della Poesia

In questa parte della mostra, l’attenzione è focalizzata sulla sua evoluzione artistica dopo il 1950, presentando i principali temi sui quali l’artista ha focalizzato il suo interesse negli ultimi decenni. Chagall ritorna in Francia e, insieme alla sua assistente Virginia McNeil, che diventa la sua nuova compagna, si stabilisce nella città di Vence, in Provenza. Una nuova luce, quella del sud della Francia, affascina di nuovo Chagall, che trova lì un nuovo paradiso; una terra di colori celestiali che pervade le opere degli ultimi decenni in cui non abbandona i suoi temi classici: il Circo, la religione, I sogni, I fiori. In questa sezione presentiamo una selezione completa di dipinti e disegni.

Guerra ed Esodo

Il percorso si conclude con uno spazio dedicato a uno dei suoi temi principali, la guerra, che ha determinato la storia della sua vita

Dal 27 settembre al 3 febbraio 2018 presso Palazzo Mazzetti, Asti