Sabato 2 novembre

Presentazione del volume: “Langhe, le 100 Meraviglie (+1)”,

Presentazione del nuovo volume della collana Le Meraviglie d’Italia

Alle 17.00

Sala Riolfo - Cortile della Maddalena

Presentazione del volume: “Langhe, le 100 Meraviglie (+1)”,

La cattedrale di San Lorenzo e i portici di piazza Risorgimento, casa Fenoglio, le chiese e le torri, il mercato e Alba sotterranea.

Sono solo alcune delle bellezze raccontate nel volume “Langhe, le 100 Meraviglie (+1)”, editore Typimedia, che sabato 2 novembre sarà presentato alla Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba (Sala Riolfo, ore 17).

Il libro è un viaggio emozionale in un territorio del Piemonte che va da Alba ad Asti, fino ai confini del Piemonte. Un territorio ai piedi delle Alpi, immerso in una atmosfera d’altri tempi, dichiarato nel 2014 Patrimonio Unesco. Un racconto tra saperi, sapori e bellezze curato da Ilaria Gai e Carola Serminato, pubblicato per la collana delle Meraviglie d’Italia, casa editrice Typimedia, con le splendide foto di Fabio Muzzi che ha saputo cogliere momenti di luci, inquadrature e dettagli restituendo immagini che sanno emozionare.

Insieme alle curatrici e all’editore Luigi Carletti interverranno il senatore Giorgio Maria Bergesio e Mauro Carbone, Direttore Ente Turismo Langhe Monferrato Roero. Modera il dibattito Livio Partiti.

Curato editorialmente da Natalia Encolpio e arricchito della mappa di Matteo Moscarelli, il libro in 100 (+1) luoghi esalta il fascino di un territorio che è motivo di orgoglio per il Paese. Un luogo ricco di bellezze e meraviglie che si nascondono nelle piazze dei borghi arroccati, sotto le pietre dei castelli e delle chiese medievali, dentro le cantine e tra i tavoli delle osterie. Il libro è un itinerario inedito che, attraverso 101 scatti d’autore, ci conduce alla scoperta di un tesoro di natura, storia e tradizioni. Un itinerario dove ritroveremo anche l’anima di alcuni personaggi. Da scrittori come Cesare Pavese Beppe Fenoglio e Vittorio Alfieri che hanno saputo raccontare le sfumature di questa terra, a imprenditori quali Michele Ferrero e Carlo Petrini che l’hanno esaltata e fatta crescere con la loro capacità imprenditoriale e lungimiranza.

Sabato 2 novembre, ore 17 – Sala Riolfo