Folclore

La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba è un imperdibile momento di festa a cui tutta la città prende parte.

Un’occasione unica per scoprire la millenaria cultura di Alba attraverso manifestazioni folcloristiche e rievocazioni storiche che coinvolgono e intrattengono i visitatori in un carosello di colori, bandiere, musica e giochi popolari.

Si comincia con il Capitolo della Giostra delle Cento Torri, appuntamento in cui i rappresentanti della Giostra delle Cento Torri e i presidenti dei borghi albesi presentano gli eventi d’autunno. A seguire si tiene l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Musici della Città di Alba in Piazza Risorgimento e l’elezione della Bela Trifulera dei Borghi. Si prosegue l’ultimo sabato di settembre con l’Investitura del Podestà ovvero la ricostruzione di un episodio storico attraverso cui la medioevale figura del Podestà di Alba concede ai borghi di correre il Palio degli Asini. E così la prima domenica di ottobre si comincia alle ore 10.00 con il sorteggio e l’assegnazione degli asini ai borghi. Nel pomeriggio una grande sfilata storica con più di mille figuranti appartenenti alle contrade di Alba parte da piazza Michele Ferrero per poi raggiungere Piazza Cagnasso dove ciascun borgo propone, di fronte ad una giuria qualificata, un episodio storico di ispirazione medioevale. La giornata si conclude con il divertente Palio degli Asini che vede le nove contrade albesi contendersi l’ambito drappo. Il secondo sabato di ottobre un appuntamento tra sport e tradizione con la Pantalera in costume storico, appassionante variante della pallapugno, la più tipica disciplina sportiva del territorio. Imperdibile e molto atteso l’appuntamento del terzo weekend di ottobre con le rievocazioni storiche del Baccanale dei Borghi dove tra figuranti vestiti in costume d’epoca, antichi giochi, balli e canti oltre alle più squisite prelibatezze tradizionali si rivivono le atmosfere medievali.