Folclore

La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba è un imperdibile momento di festa a cui tutta la città prende parte.

Un’occasione unica per scoprire la millenaria cultura di Alba attraverso manifestazioni folcloristiche e rievocazioni storiche che coinvolgono e intrattengono i visitatori in un carosello di colori, bandiere, musica e giochi popolari.


Novità di quest’anno, ad anticipare la proposta delle eccellenze che si alterneranno nel Salotto dei Gusti e dei Profumi di piazza Risorgimento, il padiglione allestito nella piazza del Duomo diverrà, per il weekend del 3 e 4 ottobre, il Salotto del Folclore, offrendo una importante vetrina ai Borghi, alla cui presenza si lega il decennale successo della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Qui, epicentro dal quale partiranno animazioni in costume medievale e rievocazioni di figuranti per le vie e le piazze del centro cittadino, verrà raccontata la storia della Giostra delle Cento Torri.

Durante il Week End del folclore inoltre, a rinsaldare il legame con la storia, si rinnova anche l’esperienza di visita di Alba Sotterranea, che porterà a scoprire le radici della città in compagnia di un archeologo professionista, in abito medievale. L’itinerario comprende la visita a 3 siti sotterranei, inclusa la tappa “Città invisibile”, con i resti delle caseforti e delle torri del XII e XIII secolo, e la conclusione presso il Museo civico “F.Eusebio”. Grazie alla guida degli archeologi dell’associazione Ambiente&Cultura sarà inoltre possibile, eccezionalmente, scoprire – previa prenotazione – lo scalone monumentale e la sala consigliare del palazzo del Comune, dove saranno esposti alcuni tra i Palii storici più significativi tra cui il più antico e prezioso, quello dipinto da Pinot Gallizio del 1967 e, per la prima volta dopo anni di buio, il “Libro della Catena”, documento importantissimo della storia cittadina di fine ‘400, che raccoglie in cinque libri gli statuti del Comune di Alba dei due secoli precedenti.
I tour – con prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente la visita – partiranno dal punto di ritrovo antistante l’Ufficio turistico in piazza Risorgimento 2, accanto al Salotto del Folclore, ogni weekend della Fiera e nelle aperture straordinarie del 7 e 8 dicembre, alle ore 10.00, 11.00, 14.00, 15.00, 16.00 e 17.00.
Per informazioni e prenotazioni: www.ambientecultura.it (sezione Alba Sotterranea), o scrivere al 339/7349949 o al 342/6433395.