Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

Ventesima Asta mondiale del tartufo, battuti lotti per 420mila euro

Data:

I migliori esemplari di tartufo bianco d’Alba, in abbinamento a prestigiose bottiglie di Barolo e Barbaresco, presentati nei grandi formati magnum, sono stati mandati all’incanto in occasione della XX edizione dell’Asta mondiale del tartufo bianco d’Alba, rinnovando il collaudato connubio tra questo magnifico prodotto della terra e la solidarietà internazionale.next

Ciascuna delle quattro piazze dell’Asta – Grinzane Cavour, Hong Kong, Mosca e Singapore – ha battuto magnifici lotti di tartufi, per contendersi infine in competizione diretta il magnifico lotto conclusivo.

Negli ultimi due lotti dell’Asta sono stati assegnati anche due panettoni giganti al Moscato, del peso di 10 e 20 chilogrammi, firmati da Albertengo, storica azienda di Torre San Giorgio (Cuneo).

Il ricavato complessivo dell’edizione 2019 dell’Asta mondiale del tartufo bianco d’Alba ammonta a 420mila euro, una delle somme più alte raccolte nella storia dell’evento.

Il clamoroso lotto finale con un tartufo bianco d’Alba del peso di 1.005 grammi è stato conquistato da un imprenditore di Hong Kong dopo una gara al cardiopalma tra le quattro piazze, per l’incredibile cifra di 120mila euro.

L’Asta 2019 ha regalato una sfida serrata e vibranti emozioni, in un crescendo di attesa e concitazione, dimostrando ancora una volta di essere capace di grandi risultati a favore della salute e del benessere delle persone.

Quanto raccolto nel corso della XX Asta mondiale del tartufo bianco d’Alba sarà devoluto alla fondazione Nuovo ospedale Alba Bra Onlus e altri soggetti meritevoli sul territorio;  all’Istituto “Mother’s Choice” di Hong Kong che aiuta bambini senza famiglia e giovani madri in difficoltà; a Mosca il sostegno andrà al Dmitry Rogachev national medical research center of pediatric hematology, oncology and immunology, centro di ricerca d’avanguardia specializzato per le malattie ematologiche, oncologiche ed immunologiche dell’infanzia e nella diagnostica molecolare; a Singapore, tributaria dei fondi raccolti sarà la World food future – Educate, discern, nourish, realtà di promozione dell’educazione al cibo e della consapevolezza dei consumi.

← News